Come rimanere incinta naturalmente – Fase 3

Inviato da:

Come rimanere incinta in modo naturale

come rimanere incinta
Come abbiamo visto negli articoli precedenti, con la giusta alimentazione e con uno stile di vita adeguato puoi migliorare sensibilmente la tua fertilità, ma non sempre questo è sufficiente per rimanere incinta.

Per le donne che nonostante ciò non riescono ad avere un bimbo, la domanda è sempre la stessa: come rimanere incinta?

Fase 3: Integratori e Supplementi

Alcune donne notano dei risultati migliori e più veloci con l’utilizzo d’integratori naturali a base di erbe.

Esiste un numero enorme d’integratori ottimi e molto efficaci, specifici per ogni problema o disfunzione.

Qui di seguito ti fornisco un elenco di alcuni integratori e supplementi molto validi e facilmente reperibili:

  • Foglie di lamponi rossi – è risaputo che il lampone sia un toccasana sia per la fertilità che per la gravidanza. Ha un alto profilo nutrizionale, essendo particolarmente ricco di calcio, ed è un potente tonico uterino. E’ disponibile in commercio sotto forma di capsule o di tè caldo o freddo (molto buono!).
  •  Foglie di ortica – Contiene moltissima clorofilla e diversi minerali ed è un nutriente perfetto per le ghiandole surrenali e per i reni. Aiuta a ridurre lo stress ed è un potente tonico uterino. Dato il suo alto contenuto di vitamina K, è ottima per prevenire le emorragie. Puoi aggiungere qualche foglia di ortica al tuo tè, sia prima che durante la gravidanza.
  •  Trifoglio rosso – contiene moltissime vitamine e almeno una traccia di tutti i minerali. E’ utile per ristabilire l’equilibrio ormonale e migliorare la fertilità.
  •  Maca – nota anche come Ginseng delle Ande, è conosciuta in tutto il mondo per i suoi effetti benefici sulla fertilità, promuovendo il bilanciamento ormonale e la vitalità. ‘ ottima sia per gli uomini che per le donne, anche se le donne dovrebbero prenderla solo nel periodo tra le mestruazioni e l’ovulazione, assicurandosi di non prenderla durante la gravidanza. E’ un’erba molto potente che spesso ha effetti molto evidenti sulla fertilità. Puoi trovarla sotto forma di polvere o di capsule.
  • Agnocasto – nutre la ghiandola pituitaria e aiuta a prolungare la fase luteale. Abbassa anche i livelli di prolattina, mentre aumenta quelli di progesterone. Per alcune donne, è sufficiente prendere un integratore a base di agnocasto per aumentare la propria fertilità.

 

Questa è solo una breve lista di alcune tra le erbe più conosciute per migliorare la fertilità.

All’interno del libro Gravidanza Miracolosa troverai un intero capitolo dedicato alle erbe, agli integratori e ai supplementi più efficaci per aumentare la fertilità.

Scopri come rimanere incinta grazie all’aiuto del sistema olistico di Lisa Olson: uno dei passi del suo sistema si riferisce proprio all’uso degli integratori.

Nella lunga lista di Lisa troverai ogni integratore specifico per i problemi più o meno comuni legati all’infertilità.

Ti raccomando di non prendere nessuna di queste erbe in combinazione con farmaci o trattamenti ormonali.

Anche le vitamine sono molto importanti per la tua fertilità e la carenza di una o di alcune di esse può portare all’infertilità.

Le vitamine che favoriscono la fertilità sono:

  •  vitamina D – la carenza di vitamina D è molto diffusa e può essere molto dannosa per la salute generale. Recenti studi hanno collegato gli inadeguati livelli di vitamina D con l’infertilità e con l’aborto spontaneo. Richiedi un controllo dei tuoi livelli di vitamina D per scoprire di la quantità che ti manca.
  •  vitamina C – la vitamina C è un potente antiossidante ed è un toccasana per la fertilità sia femminile che maschile. La giusta quantità di vitamina C sarebbe di circa 2000 mg al giorno nella fase di pre-concepimento.
  • acido folico – è risaputo che l’acido folico aiuta a prevenire le complicazioni durante la gravidanza, ma è più efficace se assunto già da diversi mesi prima del concepimento. Aiuta la corretta divisione cellulare e favorisce l’ovulazione. Le donne che sperano di rimanere incinta dovrebbero assumerne circa 2000 mg al giorno, anche se alcuni medici consigliano dosi più elevate.
  •  zinco – è molto importante per la divisione cellulare, per la produzione di sperma e per l’ovulazione. Meglio se assunto in combinazione con le vitamina del gruppo B.
  •  selenio – aiuta a proteggere il corpo dai radicali liberi; protegge anche gli ovuli e gli spermatozoi. E’ conosciuto per favorire la divisione cellulare e per impedire gli aborti spontanei.
  • vitamine del gruppo B – la carenza di vitamine del gruppo B è molto comune in chi consuma grandi quantità di alimenti trasformati e trattati, cereali o zuccheri. Dei livelli di ottimali di queste vitamine possono aumentare la produzione dell’ormone luteinizzante e dell’ormone follicolo-stimolante, migliorando quindi la fertilità.

come rimanere incinta

 

1

Commenti

  1. Maria  luglio 2, 2017

    Dopo l aborto spontaneo non riesco più a rimanere incinta vorrei tanto avere un bambino

    rispondere

Aggiungi un commento